Mesut Ozil e l’Arsenal: fine della storia?

Mesut Ozil e l’Arsenal: fine della storia?

Ottobre 17, 2020 Off Di Luca Sisto

Qualche giorno fa vi avevamo riportato la notizia secondo la quale Mesut Ozil si sarebbe fatto carico dello stipendio di Gunnersaurus, la mascot dell’Arsenal, che era stato licenziato dal club dopo 27 anni di servizio.
Ozil manterrà la promessa fino alla fine del suo contratto da giocatore dei Gunners.
foto getty images (da goal.com)
Una fine che potrebbe però, sfortunatamente per Gunnersaurus, arrivare presto. Ozil è stato messo fuori dalla lista UEFA e probabilmente, martedì, sarà tagliato anche dalla lista dei 25 per la Premier League.
Col contratto in scadenza a giugno 2021, il tedesco di origine turca sta vivendo il peggior periodo della sua carriera. Solo 18 presenze la stagione scorsa in Premier prima dello scoppio della pandemia, Ozil, che guadagna 350mila sterline a settimana, aveva rifiutato di tagliarsi lo stipendio, in aprile, per favorire la spending review del club. Da lì in avanti non si è più visto.
Il trequartista campione del mondo nel 2014 e giocatore tedesco dell’anno in quella stessa stagione, non è nuovo a problematiche e controversie fuori dal campo, laddove altresì sul rettangolo verde, al netto dei suoi limiti atletici, ha sempre mostrato una classe fuori dal comune.
Florentino Perez lo cacciò da Madrid perchè scompariva dagli allenamenti per raggiungere la fidanzata di allora, Aida Yespica, con un jet privato.
Nel luglio 2018 fu costretto al ritiro dalla nazionale per uno scatto col presidente turco Erdogan, bersagliato dalla critica vista la non bellissima reputazione di cui gode il leader turco fuori dai confini anatolici.
foto getty images (da la gazzettadellosport)
Il nativo di Gelsenkirchen resta, a 32 anni appena compiuti, un’occasione ghiotta sul mercato. Ma chi sarà disposto, a questo punto della carriera, a garantirgli lo stipendio di 18,2 mln di sterline a stagione che percepisce a Londra?