Consigli per gli acquisti: Abdallah Sima, l’oro di Praga

Consigli per gli acquisti: Abdallah Sima, l’oro di Praga

Febbraio 27, 2021 Off Di Alessandro Amodio

Abdallah Sima è l’uomo mercato dello Slavia Praga. Il classe 2001 senegalese si è messo in mostra in Europa League attirando le attenzione delle big europee. Ve lo raccontiamo qui.

È il 30 settembre 2020, lo Slavia gioca a Herning, contro i padroni di casa del Midtjylland, all’84’ il punteggio è 1-1. In virtù del pareggio a reti bianche di Praga. I cechi, per il secondo anno di fila, sono ad un passo dalla qualificazione alla fase a gironi della Champions. Di lì a poco accade l’impossibile, i praghesi si sciolgono come la neve ad agosto e in 7 minuti subiscono 3 reti. Per il definitivo 4-1 che li condanna all’Europa League.

Il 6 Dicembre dello stesso anno, lo Slavia vince la partita più sentita della Repubblica Ceca, il derby con lo Sparta con il punteggio di 0-3. A fine partita il presidente dello Slavia, Jaroslav Tvrdík, dichiara: “Dio lo ha mandato da noi come risarcimento per quanto accaduto Danimarca“. Parole abbastanza forti vista la differenza fra Champions ed Europa League, sia in termini economici che tecnici.

Ma Abdallah Sima non è un giocatore che passa spesso a quelle latitudini, soprattutto in un campionato di seconda fascia, se non addirittura terza, come quello ceco. Il giovane attaccante senegalese, classe 2001 tesserato inizialmente con la Squadra B, ha letteralmente dominato il derby con una doppietta.

Sima è approdato in Europa, come molti senegalesi, passando dalla Francia, sponda Evian, società dell’Alta Savoia con un passato anche in Ligue 1. In realtà il suo trasferimento doveva avvenire qualche anno prima ma, a causa di problemi burocratici, era necessario che si aspettasse la maggiore età. Mostra subito qualità interessanti con le giovanili della squadra francese, allenandosi sporadicamente anche in prima squadra.

Nel 2020 un procuratore con affari nel calcio ceco, gli offre la possibilità di cominciare a giocare nel calcio professionistico. La dirigenza dell’Evian non si oppone alla richiesta di trasferimento, accontentandosi di una piccola percentuale su una futura vendita. Il 9 Marzo, poco prima della pandemia mondiale di coronavirus firma per il Mas Taborsko, militante nella Serie B ceca.

Neanche sei mesi con il Mas e subito lo Slavia Praga, ritornato ormai ai fasti di un tempo, mette gli occhi su questo giovane attaccante, che qualcuno comincia a paragonare all’ex Arsenal Thierry Henry, tesserandolo con la squadra B.

Il 2020 di Abdallah è stato un anno di cambiamenti, se a marzo non riusciva a trovare spazio in una squadra della quinta divisione del calcio francese a Novembre realizza il suo primo gol con lo Slavia Praga. Accade nella vittoria per 3-2 in Europa League, proprio contro una squadra francese, il Nizza allenato da un senegalese che ha poi scelto di giocare per la Francia: Patrick Vieira, ex compagno di Henry nell’Arsenal degli Invincibili. Qui la mano del destino sembra tangibile.

Da quel momento in poi il giovane senegalese, che ha come idolo Mané del Liverpool, non si è fermato più. La definitiva consacrazione in Repubblica Ceca è avvenuta, come dicevamo in apertura, con la doppietta nella stracittadina. Su di lui hanno messo gli occhi tante grandi del calcio europeo, su tutte Arsenal e Juventus. Gli inglesi lo volevano già a gennaio ma Tvrdík ha chiesto 50 milioni.

Sicuramente il prezzo fissato dallo Slavia sembra abbastanza provocatorio, tuttavia se mantenesse le promesse Sima potrebbe diventare un giocatore importante. A Praga sanno benissimo che questa sarà la sua prima e unica stagione in maglia Slavia, attualmente i cechi sono imbattuti in campionato con 8 punti di vantaggio sullo Sparta e ai sedicesimi di Europa League, in cui hanno battuto il Leicester 0-2 grazie a una rete proprio di Sima con un bel destro da fuori area.

Ad oggi ormai, Abdallah Sima è l’uomo mercato dello Slavia Praga, che punta a superare la cessione record del calcio ceco, i 21 milioni di euro spesi dal West Ham per acquistare il difensore Soucek proprio da loro.

Secondo transfermarkt.it, il suo valore è stimato intorno agli 8 milioni di euro. Cifra altamente al di sotto delle potenzialità del giovane attaccante senegalese, autore di 15 gol in 22 partite di cui 4 in Europa League. Sima sarà un pezzo pregiato del mercato estivo e la scelta di investire una cifra importante, come chiede il club ceco, dipenderà molto dalle prestazioni in Europa, che ora comincia ad avere un livello molto più alto, e il ragazzone senagalese che si ispira a Manè non sembra per nulla spaventato.